Edizione Internazionale 2008

Comune di Scansano

Impianto eolico

L’energia eolica in questo periodo di crisi energetica non appare  una scelta energetica contestabile, di fronte a scelte energetiche ben più estreme.
Appare pregevole in questo contesto l’iniziativa e la scelta strategica del Comune di    ospitare nel suo territorio tale impianto, come  buon esempio anche per le iniziative di altri comuni


Diapositiva 13

Il progetto per la realizzazione dell’impianto non ha avuto da parte della passata Amm.ne una grande partecipazione tra la popolazione, ma la sua presenza è stata sostanzialmente accettata per il grande valore attribuibile a così tanta energia creata dal vento. La produzione delle dieci pale eoliche infatti copre il fabbisogno di energia elettrica di circa 25 – 30.000 utenze familiari.
Dopo un primo momentaneo schok, la presenza delle pale eoliche non sembra infastidire; molti residenti sostengono che è più brutto vedere l’elettrodotto dell’alta tensione che passa dalla stessa località, mentre le dieci pale che girano per il solo effetto del vento rappresentano una scelta responsabile nei confronti dell’ambiente.
Il parco eolico ha comunque “ scatenato” un ricorso al TAR da parte di Italia Nostra rappresentata da Carlo Ripa di Meana, affiancata da un grosso produttore di vino e proprietario di un castello dal quale si vedono in lontananza queste pale eoliche.
Il ricorso, a mio parere strumentalizzando l’estetica del paesaggio, si appunta su questioni burocratico-amministrative.
Il tribunale regionale ha imputato a Provincia e Regione la non correttezza formale della procedura di Valutazione Impatto Ambientale.
Provincia e Regione hanno fatto ricorso motivato al Consiglio di Stato ed il Comune si è comunque costituito a sostegno del ricorso stesso.
       

Politiche energetiche Comune di Scansano »
Progetto Parco Eolico »

Allegati al progetto:


 
 
banner eurosolar
spazio banner

NEWS dal Web
Repubblica.it » ambiente

Una nuova ricerca scientifica condotta da Università Politecnica delle Marche, Greenpeace e Istituto di Scienze Marine del Cnr di Genova con campionamenti nel Tirreno coferma la presenza di microparticelle di plastica all'interno degli organismi marini e nelle acque foto:...


I risultati di una ricerca condotta insieme all'Università Politecnica delle Marche e l'Istituto di Scienze Marine del Cnr di Genova conferma la presenza di particelle nel 25-30% del pescato del Mar Tirreno (Liguria, Toscana, Lazio e Campania)


NEWS dal Web
Legambiente.it


EUROSOLAR BulgariaEUROSOLAR Česká republikaEUROSOLAR DanmarkEUROSOLAR EspanaEUROSOLAR FranceEUROSOLAR LuxembourgEUROSOLAR ÖsterreichEUROSOLAR TürkiyeEUROSOLAR UKaltre sezioni EUROSOLAR...

Display Pagerank      © Eurosolar Italia 2008 - 2012 | webmaster: EOF