Edizione Internazionale 2006

Prof. Arch. Ettore Zambelli

Progetti per scuole e residenze bioclimatiche

Per la coerente e sistematica sperimentazione nella ricerca di un linguaggio architettonico capace di integrare le istanze delle tecnologie bioclimatiche e solari in una strategia di basso impatto ambientale

1. Nuova Scuola Elementare per 300 alunni in via S. Francesco a Solaro (MI)

Il progetto è relativo alle realizzazione della nuova sede di una scuola Primaria (Ex Elementare), per circa 300 allievi, nell’area ubicata a sud della via San Francesco nel Comune di Solaro (Mi). Sull’area è già esistente un edificio scolastico ospitante la scuola elementare “M. Mascherpa”, con una capienza teorica di circa 325 allievi.
L’area destinata all’intervento scolastico è compresa tra l’esistente edificio scolastico elementare ed i confini dell’esistente area a parco (Parco delle Groane) ed occupa una Superficie fondiaria di 21.587 mq circa.
Gli incontri preliminari con gli Amministratori, i Dirigenti ed i Funzionari del Comune di Solaro, nonché le verifiche effettuate in sede di progetto di fattibilità, hanno messo in evidenza, sin dall’inizio, un preciso quadro di “esigenze” primarie, ed esattamente:
- la necessità di realizzare, come già detto, una nuova scuola primaria per 300 alunni virtuali e teorici Il più possibile coerente con le esperienze e con i progetti in corso a livello locale, con gli indicatori emergenti dai nuovi ordinamenti italiani, in vigore ed in itinere, ma sopratutto con le “matrici” internazionali consolidate e previste;
- la volontà di puntare su soluzioni progettuali sostanzialmente mutuate dal metaprogetto “Scuola Intelligente” (ISB) del Cisem – Centro per l’innovazione e la sperimentazione educativa, Istituto di ricerca della Provincia di Milano e dell’Unione Province d’Italia.
Le complessive caratteristiche qualitative e funzionali richieste, discendenti direttamente dal quadro esigenziale, si possono articolare in tre categorie principali di input progettuali.


2. La Scuola materna e asilo nido di via Brivio
L’organismo scolastico di via Brivio 8 a Milano, sperimentale sotto diversi aspetti, comprende un asilo nido per 42 bambini divisi in tre sezioni e una scuola materna di 75 bambini articolata in tre sezioni da 25 bambini ciascuna. Esso, inoltre, ospita un baby-parking con accesso autonomo ma collegato alla scuola.
Sono stati previsti una serie ulteriore di spazi per dotare l’edificio di un notevole potenziale di incremento dimensionale e funzionale: essi possono essere convertiti a ludoteca, ovvero possono diventare parte integrante di una scuola elementare ottenuta per sopraelevazione di un piano di parte della scuola per l’infanzia.
In pianta, l’edificio ha una forma ad “H”. Una delle aste contiene gli ingressi differenziati, gli spazi di supporto e gli spazi supplementari e consta di tre piani. L’altra asta, di maggiori dimensioni, è dedicata alle attività didattiche e può essere sopraelevata per accogliere una scuola primaria di cinque sezioni. Il collegamento centrale tra i due corpi è rappresentato da una piazzetta interna, che può espandersi all’esterno in due aree aperte attrezzate. La superficie di pavimento complessiva è di 1.881 m².


3. Edificio per minori e centro studi pedagogici “Don Leadro Rossi” a Lodi
La “Fondazione Don Leandro Rossi”, seguendo le volontà del suo fondatore, ha varato il programma per la realizzazione di una “casa per minori” in difficoltà. La casa sarà una “comunità famiglia” in cui verranno accolti 10 ragazzi, con difficoltà economiche o familiari, che vivranno insieme agli educatori. Oltre alla “casa” l’edificio comprende anche gli uffici della Fondazione e una sala conferenze, il “Centro di Incontro”, in cui verranno organizzati seminari, mostre e dibattiti inerenti al tema del disagio familiare e giovanile.
L’edificio è costituito da diversi volumi, di uno o due piani al massimo, articolati in modo da favorire l’inclusione di diverse soluzioni costruttive. Esso è inserito in un lotto di forma irregolare, lungo e stretto, in direzione nord-sud.
Il nucleo residenziale si sviluppa su due piani, suddiviso in zona giorno e zona notte. Il piano terra contiene un ampio soggiorno articolato in zone di seduta, settori per lo studio ed il lavoro e in una zona pranzo localizzata nei pressi di una serra rivolta a sud. Questo spazio è a doppia altezza e riceve luce naturale attraverso l’ampio lucernario posto in copertura, apribile per consentire un’abbondante ventilazione estiva. La luce naturale viene convogliata in basso da una apertura a forma piramidale. A questo livello si trovano anche le sale studio, una camera singola, una camera accessibile ai portatori di handicap motorio e la cucina comune. Al primo piano, cui si accede da una scala che costituisce un corpo indipendente, si trovano cinque camere da letto, di cui una occupata dall’operatore.
Il nucleo degli uffici e della sala conferenze è articolato in più volumi con ingresso indipendente da nord. A piano terra tale spazio comprende la biblioteca della Fondazione e la sala da 65 posti. Gli altri spazi accolgono gli uffici e i laboratori che continueranno le attività sociali fondate da Don Leandro Rossi. Le aree esterne a sud e ad ovest sono destinate alla realizzazione di orti irrigati con acqua piovana recuperata.
La superficie di pavimento complessiva è di 630 m², di cui 360 m² per la zona abitativa e 270 m² per la zona degli uffici e della sala conferenze.


Allegati al progetto:
1

2

3

4

 
 
banner eurosolar
spazio banner

NEWS dal Web
Repubblica.it » ambiente

Nei punti marini più profondi della Terra, nello stomaco della maggior parte degli organismi che ci vivono, gli scienziati hanno rilevato fibre e materiale...


La Nasa ha pubblicato le foto del gigantesco iceberg A68, staccatosi dalla piattaforma Larsen C nel luglio 2017 . Lo ha ripreso il team dell'operazione Ice...


NEWS dal Web
Legambiente.it


EUROSOLAR BulgariaEUROSOLAR Česká republikaEUROSOLAR DanmarkEUROSOLAR EspanaEUROSOLAR FranceEUROSOLAR LuxembourgEUROSOLAR ÖsterreichEUROSOLAR TürkiyeEUROSOLAR UKaltre sezioni EUROSOLAR...

Display Pagerank      © Eurosolar Italia 2008 - 2012 | webmaster: EOF